Passa ai contenuti principali

Since Y2K: Vitadasingle dal 2000 a oggi

Cari single,
il 19 settembre (San Gennaro, tra l'altro, e non a caso) per noi è "Since Y2K", termine che usiamo per indicare il lancio del sito nel settembre 2000.
Era l'anno del fatidico millennium bug e, ai tempi, sui media correvano voci di disastri apocalittici fino alla pubblicazione di guide per la sopravvivenza.
Ma tutto filò perfettamente liscio e il temuto crollo del mondo dovuto a questo bug informatico si risolse in una bolla di sapone.

Compleanno di Vitadasingle.net

Dopo così tanti anni, oggi in rete si trovano altri siti che propongono format copiati quasi integralmente dal nostro; quando un'idea originale viene copiata, significa che si è realizzata una cosa valida.

Dall'inizio del nuovo millennio abbiamo infatti superato il grigiore (e l'immobilità) delle agenzie matrimoniali proponendo eventi nei locali più "in" della penisola (tra cui il mitico Twiga di Flavio Briatore, il Just Cavalli ecc...), lo speed dating, il DinnerDate, ma anche cultura, spettacoli e risate (con il cabaret di Brunella Andreoli, spesso presente sulle reti Mediaset) e infine un pizzico di glamour (con il primo Calendario dei single).

Grazie a Vitadasingle.net essere single è quindi diventato forse un po' più semplice e, sicuramente, molto più divertente!

La nostra mission è vincere la solitudine aggregando persone che vogliono stare in compagnia divertendosi e, in questi oltre 3 lustri, sono già decine di migliaia gli uomini e le donne single che, dopo un incontro grazie a noi, hanno scelto di fare coppia stabile!

Abbiamo preferito puntare sulla socializzazione, sul contatto diretto per offrire un'opportunità a chi, per scelta o per circostanza, è single.
Una scelta che continua, tuttora, ad essere quella giusta nonostante i social networks.

Nel corso di questi anni ci siamo impegnati per sensibilizzare l'opinione pubblica ed i media sui temi che stanno a cuore a chi è single: il problema delle tasse troppo alte per i single (quella rifiuti, ad esempio), i prezzi elevati dei mini appartamenti ma anche argomenti più delicati, come la possibilità di adottare un bambino.

Vitadasingle.net è stata quindi una rivoluzione non solo online, ma soprattutto per socializzare nella vita reale.

Continueremo però a innovare (e rinnovarci) nel ruolo di "Guida per vivere meglio la condizione di single" perchè, come dimostra la storia, a Torino non si sta mai fermi.
Altro che "bugia nen"!
;-)

Molto si potrebbe ancora dire ma, più delle parole per ricordare, il modo migliore per noi oggi è festeggiare.

Concludo ricordandovi che ci fa sempre piacere conoscere le Vostre storie. In particolare, voglio pubblicare una delle ultime ricevute, in ordine di tempo:

Ciao a tutti :-)
Volevo solo ringraziarvi perchè il 01/07/2017 la n. 22 ha sposato il n. 19, conosciuto nel 2013 durante un evento da voi organizzato.
Oltre la divertentissima serata.. mi avete portato l'Amore e la piccola Greta!!!
Grazie infinite di cuore
Elena


In bocca al lupo, per tutto e per tutti.

Marco Luca Greppi, fondatore di
www.vitadasingle.net

POST PIÚ POPOLARI:

Buon Natale a chi è single!

Cari amici ed amiche single,
eccoci a Natale, festività che regala a tutti noi l'opportunità di fermarsi a riflettere.
Alle prese con la frenesia per il digitale, la nostra società pare stia sempre più smarrendo il senso dello stare insieme, quello più vero e genuino.

Molti oggi, infatti, vivono sempre più online: PC, smartphone, Facebook, Whatsapp, Instagram ecc...
Stiamo vivendo nell'era della "comunicazione globale & totale", con persone che non perdono l'occasione di postare la foto del piatto che stanno mangiando, o della strada che stanno percorrendo; tutto solamente alla ricerca di un "MI PIACE". Ma, per paradosso, tutto questo non fa che aumentare la difficoltà di comunicare!
Basta buttare l'occhio su una tavolata di un ristorante, o in una spiaggia: potrete spesso notare persone che, pur fisicamente nello stesso luogo, sono con la testa altrove a vivere in un mondo virtuale.

Dalla mancanza di una comunicazione vera deriva, però, una sens…

Le migliori domande da fare a uno speeddate

I nostri speeddate"6 Single x sei single" sono eventi per single durante i quali ogni partecipante ha 6 minuti di tempo per conoscere il single che gli si siede di fronte.
In un'unica serata si possono incontrare tante persone single, ma il tempo è (volutamente) limitato, proprio per spronare ogni partecipante a utilizzare nel migliore dei modi i minuti disponibili.

Cosa chiedere quindi per sfruttare al meglio il tempo a disposizione e catturare l'attenzione dell'interlocutore?



Attenzione: non è un'intervista! Quindi è difficile creare una scaletta delle migliori domande da fare a uno speeddate perché tutto dipenderà da come evolve la conversazione.

Per spezzare il ghiaccio, la prima domanda da fare è sicuramente il nome: può sembrare banale ma il nome è il nostro "bigliettino da visita" ed è ciò che attribuisce un'identità anche all'esterno.
Poi, come abbiamo detto, è un modo per avviare una conversazione, quindi anche solo rispondendo a una…

4 cose da non fare dopo un evento per single

Talvolta chi partecipa ai nostri eventi per single si fa prendere dall'entusiasmo e finisce per commettere alcuni errori.
Vediamo quali sono gli errori che vi consigliamo di evitare:


PRIMO ERRORE - Attaccarsi ad una persona e non mollarla più
Avete avuto il contatto di una persona durante la serata?
Oppure avete avuto un match magari il suo indirizzo e-mail?
Fantastico, allora cercate di non stressarla...!

Stiamo parlando di eventi per single, persone adulte che hanno il loro carattere e le loro abitudini.
Iniziare a pressare una persona con molte richieste, messaggi e magari telefonate spesso ha l'effetto opposto: riuscite ad allontanarla, anziché avvicinarla a voi.



SECONDO ERRORE - Cercare di recuperare il maggior numero di contatti dall'evento
Alcuni single hanno l'abitudine di affannarsi a cercare di recuperare il maggior numero di contatti possibili. Finito l'evento, presi dall'entusiasmo, provano ad aprire un gruppo WhatsApp cercando di coinvolgere il maggior …