Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2020

Single e solitudine nelle zone rosse

I single nelle zone rosse: anche se ti senti solo/a, non sei l'unico/a. Era stato previsto: a ottobre sarebbe cominciata una nuova ondata di contagi da coronavirus che avrebbe portato con sé un nuovo e frustrante lockdown. Gli esperti ci avevano visto lungo: già lo scorso mese si respirava nell'aria la paura di una chiusura totale e il 6 novembre l'Italia è stata divisa in zone. Alcune regioni (Lombardia, Calabria, Valle d'Aosta e Piemonte, cui si sono aggiunte Toscana, Campania, Provincia autonoma di Bolzano e Abruzzo) sono rientrate tra le zone rosse in cui il lockdown è pressoché totale: smartworking per tutti, divieto di uscite se non per emergenza, riduzione delle opportunità di socializzazione.     Quest'ultimo limite è duro da sopportare, soprattutto per chi non ha una relazione e si ritrova confinato in casa. I single, di questi tempi, sono soli più che mai . La vita come la conoscevamo prima, con le serate in giro, il nostro lavoro circondati da colleghi,