Passa ai contenuti principali

Buon Natale a tutti i single!

Ciao a tutti.
Eccoci all'appuntamento con il Natale, la festa comandata per eccellenza.

Da quando è iniziata la mia avventura con Vitadasingle.net il modo di guardare ai single è fortunatamente cambiato, in meglio.
Una volta venivano definiti "zitelle" e "scapoli", con un'accezione negativa.
Nel tempo però, grazie all'impegno profuso insieme al mio staff, essere single è diventato meno "fastidioso" e, sicuramente, anche molto più divertente.

L'ISTAT continua ad evidenziare che sono in crescita inarrestabile le famiglie unipersonali e sto assistendo a questo cambiamento della nostra società da un punto di osservazione "privilegiato": una moltitudine di persone che vivono una quotidianità sempre più individuale ma che desiderano comunque volersi (giustamente) aggregare tra di loro.
Esistono infatti 3 categorie di single, che voglio affiancare ad aforismi che ben li rappresentano:

"L'amore è un castigo: siamo puniti per non aver saputo restare soli"
Marguerite Yourcenar 
(Quelli che sono felici di esserlo, magari perchè reduci da un rapporto snervante...)

"Se sei single il mondo è il tuo buffet personale" - Samantha in Sex & The City
(Quelli che rifuggono l'idea della solitudine e tendono a riempire ogni singolo istante della giornata con mille impegni, per non essere mai soli)

"L'amore è eterno finché dura" - Henri de Régnier 
(Quelli che, facendo buon viso alla sorte, cercano di accettare con serenità le opportunità di questo status)

A proposito di queste tre categorie anche quest'anno ci tengo a ricordarvi la frase di Baudelaire (che campeggia ancora in alcune pagine del sito) intorno alla quale iniziai a modellare Vitadasingle.net nel 1998: "Chi non sa popolare la propria solitudine, nemmeno sa esser solo in mezzo alla folla affaccendata".
Ognuno la può interpretare come preferisce, perchè come disse Charles Bukoswki: "La cosa migliore è essere soli, ma mai veramente soli".

Come ogni anno vi invito a visitare il sito di ActionAid International organizzazione impegnata nella lotta alle cause della povertà e dell'esclusione sociale.

Ad ognuno di voi auguro un sereno Natale, un po' meno consumistico ma più concreto nei sentimenti.

Marco Luca Greppi, fondatore di
www.vitadasingle.net



POST PIÚ POPOLARI:

L'anello dei single

E' ufficiale: Singelringen l'anello dei single è entrato a far parte del nostro mondo, stringendo una collaborazione con Singelringen . Si indossa sulla mano opposta rispetto alla fede nuziale ed in effetti il suo significato è simile a quello dell’anello simbolo del matrimonio. Simile, ma in qualche modo contrario.. Singelringen è portato sul dito anulare ma molti preferiscono indossarlo su altre dita o portato al collo infilato in una collana. Sbarca anche in Italia la ‘fede’ dei single, che già sta spopolando in diversi paesi europei, dalla nordica Svezia dove è nata, fino alla mediterranea Spagna. Se i fidanzati mostrano al mondo il loro status con l’anello di brillanti, chi ha moglie o marito ostenta la fede – hanno pensato gli ideatori -, perché chi è single non deve portare al dito il simbolo del suo essere sentimentalmente disimpegnato? Allora ecco che arriva l’anello, che da simbolo di fedeltà diventa simbolo di felicità e al tempo stesso di ‘apertura’. Apertura al

Le migliori domande da fare a uno speeddate

I nostri speeddate   " 6 Single x sei single " sono eventi per single durante i quali ogni partecipante ha 6 minuti di tempo per conoscere il single che gli si siede di fronte. In un'unica serata si possono incontrare tante persone single, ma il tempo è (volutamente) limitato, proprio per spronare ogni partecipante a utilizzare nel migliore dei modi i minuti disponibili. Cosa chiedere quindi per sfruttare al meglio il tempo a disposizione  e catturare l'attenzione dell'interlocutore? Attenzione: non è un'intervista! Quindi è difficile creare una scaletta delle migliori domande da fare a uno speeddate  perché tutto dipenderà da come evolve la conversazione. Per spezzare il ghiaccio, la prima domanda da fare è sicuramente il nome: può sembrare banale ma il nome è il nostro "bigliettino da visita" ed è ciò che attribuisce un'identità anche all'esterno . Poi, come abbiamo detto, è un modo per avviare una conversazione, quindi anche so

Le migliori auto per single che vivono in città

Si è da poco concluso il Salone dell'Auto di Torino e noi di Vitadasingle.net c'eravamo. Abbiamo ammirato i bolidi esposti, siamo saliti a bordo di auto sportive e berline di lusso e abbiamo anche fatto un salto nel futuro, rapiti da prototipi dalle linee avveniristiche. Ma sopratutto ci siamo chiesti: qual è l'auto per i single?  Potendo sognare, una qualsiasi di quelle esposte al Parco del Valentino! Tornando alla realtà, la risposta alla domanda qual è l'auto preferita dai single è sicuramente la Smart . In poco più di 2 metri e mezzo (2,69 per essere precisi), la Smart ForTwo offre ogni comfort ed è ideale per spostarsi in città: si parcheggia ovunque e con il cambio automatico, anche per il single di Milano muoversi nel traffico diventa meno snervante. Poi ha due posti comodi e finiture di qualità... insomma, l'eventuale secondo passeggero a bordo, non avrà nulla di che lamentarsi. I single che cercano invece una vettura tuttofare, adatta ai