Passa ai contenuti principali

Le migliori domande da fare a uno speeddate

I nostri speeddate "6 Single x sei single" sono eventi per single durante i quali ogni partecipante ha 6 minuti di tempo per conoscere il single che gli si siede di fronte.
In un'unica serata si possono incontrare tante persone single, ma il tempo è (volutamente) limitato, proprio per spronare ogni partecipante a utilizzare nel migliore dei modi i minuti disponibili.

Cosa chiedere quindi per sfruttare al meglio il tempo a disposizione e catturare l'attenzione dell'interlocutore?
Le domande migliori per uno speeddate



Attenzione: non è un'intervista! Quindi è difficile creare una scaletta delle migliori domande da fare a uno speeddate perché tutto dipenderà da come evolve la conversazione.

Per spezzare il ghiaccio, la prima domanda da fare è sicuramente il nome: può sembrare banale ma il nome è il nostro "bigliettino da visita" ed è ciò che attribuisce un'identità anche all'esterno.
Poi, come abbiamo detto, è un modo per avviare una conversazione, quindi anche solo rispondendo a una domanda così semplice avremo modo di capire il single che abbiamo di fronte. Vedremo subito se è una persona loquace o timida, sentiremo come parla, qual è il tono della voce ecc...

Evitate frasi preparate o citazioni d'effetto: il modo migliore per conquistare l'altro è la spontaneità. Cercate di essere voi stessi, non preoccupatevi di essere originali. Avete solo 6 minuti a vostra disposizione, non sprecateli a sforzarvi di recitare una parte che non vi appartiene.

Dovete capire se il single con cui state parlando vi interessa, quindi è meglio fare domande semplici piuttosto di nascondervi dietro battute o continui complimenti.

Finora vi abbiamo dato delle indicazioni di massima, ora vediamo quali sono le cose migliori che potreste chiedere:

- Che lavoro fai?

Il lavoro è un altro pilastro che contribuisce a costruire l'identità di una persona.
Conoscere la professione del single che avete di fronte è anche un modo per capire qualcosa di più sulla sua personalità: potrete così scoprire se è un creativo, se ama aiutare gli altri, se ha una predisposizione più scientifica o umanistica ecc...

- Perché hai scelto di partecipare a uno speeddate?

Capire le ragioni per cui anche l'altra persona ha scelto di iscriversi a uno speed date può essere utile per sapere quale fase della propria vita sta attraversando: cerca un partner? Vuole conoscere nuove persone? Vuole solo divertirsi?

- Quanti anni hai?

Per alcuni single (uomini compresi) l'età può essere un argomento delicato, ma la spontaneità con cui risponderanno a questa domanda è un elemento significativo per comprendere qualcosa in più (anche solo rispetto a come affrontano l'avanzare dell'età).


- Cosa ti piacerebbe sapere di me?

Per mettere a proprio agio il single con cui state parlando, potreste chiedergli cosa vorrebbe sapere di voi. È una domanda che serve a distogliere l'attenzione da lui e a evitargli eventuale imbarazzo. E, al tempo stesso, serve a voi per capire qualcosa di più sul vostro interlocutore.

Se per prima cosa vi chiede se siete sportivi mentre il vostro sport preferito è sorreggere al massimo il libro che leggete stesi sul divano, è probabile che i vostri interessi siano molto diversi...

- Cosa vorresti raccontarmi di te?

Per concludere, chiedete al single con cui state parlando di raccontarvi qualcosa che vorrebbe che voi sapeste.
Anche questa sua risposta sarà significativa per conoscerlo meglio.


A questo punto i 6 minuti saranno finiti, ma avrete già molti elementi per capire se il single con cui avete parlato vi può interessare.
Oltre a quello che vi ha detto avrete magari anche osservato la CNV (Comunicazione Non Verbale) del vostro interlocutore: il modo in cui era vestito, come vi ha guardati, come affronta la comunicazione uomo donna, il suo gesticolare...

E, se proprio non ha conquistato il vostro interesse, niente paura: durante la serata avrete modo di conoscere altri single e magari trovare anche la vostra anima gemella!

Non è un evento improbabile, anzi: è facile che anche il vostro amico single di Milano vi abbia raccontato di aver partecipato a uno speed date Milano organizzato da Vitadasingle e di aver incontrato una donna interessante.
Oppure è probabile che la vostra amica appena trasferitasi a Roma, non sapendo come fare nuove amicizie in una nuova città, abbia conosciuto nuovi amici single romani proprio a uno speed date Roma.

Insomma, gli speeddate sono davvero il modo facile e divertente per incontrare altre persone single.
Proprio per questo motivo ogni settimana organizziamo nuovi appuntamenti in tutta Italia: non vi resta che prenotarvi e scegliere il look giusto per il vostro speed date!

POST PIÚ POPOLARI:

5 errori da evitare in uno speeddate

Come ormai saprete, da sempre siamo molto attenti a monitorare l'andamento dei nostri eventi: in più, il nostro staff raccoglie continuamente feedback e suggerimenti parlando qua e là con i partecipanti.
Abbiamo così sentito (e visto) fare alcuni errori imperdonabili durante le nostre serate speeddate in Italia che ormai potremmo quasi scrivere un libro.



Ma ce ne sono alcuni che, purtroppo, sono particolarmente gravi.
Ecco quindi gli errori da non fare mai:

1 - Non prestare alcuna attenzione al proprio look
Questo è uno degli errori che commettono più spesso gli uomini. Alcuni proprio non ci pensano, altri ci pensano ma... si danno già la risposta da soli, pensando fra sé e sé: "Io sono così, se piaccio bene, altrimenti ne cerchino un altro".

Ricordate sempre che la prima impressione è quella che conta, non curare il proprio abbigliamento prima di uno speed-date è un gravissimo errore.


2 - Andare alla serata speeddate con un amico (o un'amica)
Questo è un errore che …

Facebook entra nel mondo degli incontri online per single

Anche se non ci riguarda direttamente, perché da quasi vent'anni ci occupiamo di eventi per single dal vivo (e non tramite lo schermo di un computer o di uno smartphone), oggi è necessario fare un'analisi su quello che è successo da poco.

FACEBOOK ENTRA NEL MONDO DEGLI INCONTRI PER SINGLE
Come avevamo predetto nel post "Facebook prepara l'assalto al dating online?" a febbraio 2017, finalmente Mark Zuckerberg con un keynote alla convention F8 ha svelato le sue carte.

Con la sua caratteristica postura quasi robotica, ha annunciato l'uscita di una app dedicata al mondo degli incontri online: clamore, curiosità, paura per la privacy, indifferenza simulata da sorpresa e crolli in borsa sono state le prime reazioni.
In modo molto astuto non sono stati dati molti dettagli su Facebook Dating (sarà un servizio gratuito o a pagamento?) ma Zuckerberg si è limitato a dire che sarà l'utente a decidere quali informazioni condividere (anche perchè lo scandalo di Cambridg…