Passa ai contenuti principali

4 cose da non fare dopo un evento per single

Talvolta chi partecipa ai nostri eventi per single si fa prendere dall'entusiasmo e finisce per commettere alcuni errori.
Vediamo quali sono gli errori che vi consigliamo di evitare:


PRIMO ERRORE - Attaccarsi ad una persona e non mollarla più
Avete avuto il contatto di una persona durante la serata?
Oppure avete avuto un match magari il suo indirizzo e-mail?
Fantastico, allora cercate di non stressarla...!

Stiamo parlando di eventi per single, persone adulte che hanno il loro carattere e le loro abitudini.
Iniziare a pressare una persona con molte richieste, messaggi e magari telefonate spesso ha l'effetto opposto: riuscite ad allontanarla, anziché avvicinarla a voi.

Errore


SECONDO ERRORE - Cercare di recuperare il maggior numero di contatti dall'evento
Alcuni single hanno l'abitudine di affannarsi a cercare di recuperare il maggior numero di contatti possibili. Finito l'evento, presi dall'entusiasmo, provano ad aprire un gruppo WhatsApp cercando di coinvolgere il maggior numero di partecipanti.
Innanzitutto stanno dimenticando che ogni gruppo WhatsApp ha 2 difetti: il primo - le continue notifiche - sono una gran rottura di scatole e spesso ci si trova con centinaia di messaggi da leggere.
Secondo - i gruppi WhatsApp,  se non strettamente necessari, in genere hanno vita breve e vedono via via l'abbandono delle persone coinvolte nel gruppo.
Oltre a usare WhatsApp altri single si attivano facendo girare un foglio (cara, buona, amata carta) dove le persone possono indicare i loro indirizzi e-mail.
Questo atteggiamenti però risultano controproducenti: affannarsi a voler cercare a tutti i costi le persone significa spesso manifestare una propria esigenza e, per le persone più attente, una debolezza dal punto di vista seduttivo. Non dimenticate che manifestare una debolezza significa inevitabilmente rendersi meno interessanti agli occhi degli altri...

TERZO ERRORE - Se è andata bene, pensare che andrà ancora meglio la prossima volta
Questo è uno degli errori in cui molto spesso alcuni partecipanti incorrono.
Innanzitutto deve essere chiara una cosa: ogni serata è un evento a sé stante.
La maggior parte delle persone che partecipano cambiano (anche perché molte, terminato l'evento, hanno allacciato nuove conoscenze) e essendoci nuove persone il risultato è sempre diverso rispetto a quello dell'evento precedente.

QUARTO ERRORE - Rinunciare ad un prossimo evento se è andata meno bene di quello che ci si aspettava
Questo è il corollario del punto precedente: se a un evento vi siete trovati meno bene rispetto a come vi aspettavate, non è detto che la prossima volta sarà uguale.

Meditate single, meditate…

POST PIÚ POPOLARI:

Essere single ai tempi del coronavirus

Quando sei single, hai più di 30 anni e in più magari vivi anche in una grande città ti senti quasi una divinità.
Puoi uscire quando vuoi, frequentare chi vuoi e quando vuoi, dormire fino a tardi dopo una festa dove hai potuto alzare il gomito senza che nessuno al tuo fianco ti rimproverasse, permetterti il lusso di pranzare alle 3 del pomeriggio della domenica guardando per l’ennesima volta le repliche della tua serie tv preferita, decidere di rimanere a leggere tutto il giorno sul letto a poltrire oppure alzarti alle 7 della domenica mattina per andare a far sport.

Quando sei single ai tempi del coronavirus, invece, la solitudine aumenta esponenzialmente.
E dopo qualche giorno di isolamento forzato in casa arriva un pensiero di invidia per gli amici che in questo momento invece sono in coppia (fino a poco tempo fa magari sbeffeggiati "perché non sai quanto è bello essere liberi") e si fa strada il bisogno del conforto di una persona accanto.



In questi giorni infatti tutto …

14 cose da fare restando a casa da soli

Sono giornate lunghe, a volte interminabili, quelle che stanno vivendo i single italiani in questo periodo storico di #iorestoacasa.
Per qualcuno magari la noia qualche volta fa capolino, alternandosi a momenti di timore o di sconforto.

Sembra infatti difficile spostare l’attenzione dall'emergenza sanitaria per il coronavirus e dal bombardamento di notizie drammatiche che arrivano a tutte le ore da tv, radio e giornali.
Ma ci sono molte cose che possiamo fare per scacciare via noia e brutti pensieri.
Quando si sta a casa per lungo tempo c'è infatti il rischio di annoiarsi un po’: bisogna però sempre ricordare che le cose da fare non mancano, quindi questo deve essere il punto di partenza della nostra strategia!

Mai cedere alla noia e alla tristezza, in nessuno caso: ci sono tantissime cose che si possono fare a casa.
Non bisogna assolutamente passare le giornate a fissare il soffitto chiedendosi cosa succederà: in questi momento storico bisogna rimanere a casa il più possibile,…

Supermercati per single tra leggende e verità

Sono passati 16 anni dal lancio di Vitadasingle.net eppure ancora oggi c'è chi sostiene che il supermercato è un luogo perfetto per incontrare l'anima gemella.
Forse perché incontri di questo tipo si fanno solo nei momenti più inaspettati. Oppure perché, tra una coda in cassa e uno scaffale difficile da raggiungere, le occasioni per iniziare una conversazione con altre persone non mancano.


Certo, bisogna essere intraprendenti: non tutti hanno il coraggio di fermare uno sconosciuto nel bel mezzo della corsia dei sughi per farsi aiutare a prendere l'ultima confezione di penne rigate rimaste in cima allo scaffale.

Però una cosa è certa: non avendo nessuno cui delegare l'incombenza della spesa, i single sono frequentatori di supermercati e le grandi catene di distribuzione se ne sono accorte.
Centri commerciali e ipermercati stanno diventando sempre più "formato single", adeguandosi quindi alle esigenze di chi vive da solo.
Basti pensare anche ai nuovi orari di ap…