Passa ai contenuti principali
Come avrete visto dalla splash page, questo Sabato 21 Settembre ci sarà lo spettacolo di cabaret "Cattivi Pensieri" di Brunella Andreoli, a Torino.
Ecco cosa scrive Brunella riguardo a: "Una buona ragione per rimanere single!"
 
Mi domando:
Quanto può durare una storia d'amore?

Mi rispondo:
Due anni.
Una volta che l'hai amato basta!

Perché, diciamoci la verità, quand'è il bello in una storia d'amore?
A parte la fine che è bellissima, il bello è l'inizio, le prime volte.
Quando ti batte il cuore.
Quando ti sudano le mani.
Quando ti stringe la gola.
Quanto ti viene anche po' da vomitare.
(L'innamoramento è così, peggio che se ti pungesse un pesce tropicale!).
Il bello è quando la prima notte d'amore scopri:
1) Che ha i peli sul petto che sembrano messi lì da un pittore, ma carini!
2) Che ha una 'voglia' proprio sulla scapola destra, ma carina!
3) Che ha il taglio dell'appendicite che sembra un sorriso, ma carino!
4) Che ce l'ha piccolo, ma carino!

All'inizio tutto è bellissimo!
Perché hai voglia di conoscerti, hai voglia di raccontare.
Ma dopo?
Dopo due, tre, quattro anni di convivenza: arriva quella domenica pomeriggio.
Ti rendi conto che sei già sveglia da cinque ore e ancora non è successo niente.
E così proponi:
"Amore, andiamo a fare un giro in campagna?"
"Va bene, andiamo in campagna."
Senza un grande entusiasmo, ma almeno si fa qualcosa.
Macchina, autostrada e dopo un'ora sei proprio in mezzo alla campagna.
Certo, non è come essere a Parigi, ma è bello:
c'è la natura, c'è una gran pace, c'è un gran silenzio!
E allora dici qualcosa, così, per rompere il silenzio:
"Amore, hai sentito... hai sentito... Ma che puzza! Ma sei stato tu!"
Lo sai benissimo che una puzza del genere non può averla fatta lui, però lo chiedi lo stesso, tanto per dire qualcosa:
"Sei stato tu?".
Io dico solo questo: se arriva il giorno, che anche solo per scherzo, ti viene il dubbio che sia lui a puzzare così e non 70.000 ettari di campagna concimata, vuol dire che hai già detto tutto, non c'è più niente da raccontare, è ora di chiudere!

A parte il fatto che secondo me la coppia, dopo un po', va chiusa comunque.
Ecco perchè quando uno ti guarda con occhi da pesce lesso e ti dice:
"Ti amerò per sempre."
io rispondo: "Ma cosa fai, mi minacci?".

Per ora ci fermiamo qui, ma non perdetevi la seconda buona ragione per rimanere single.
Scopritela Sabato, a Torino!

Brunella

POST PIÚ POPOLARI:

Situationship, neologismo per descrivere i rapporti incerti

Situationship.
Ne avete già sentito parlare?

È un nuovo termine inglese comparso sulla rivista Cosmopolitan in un articolo di Carina Hsieh in riferimento ai casi in cui non ci si trova in una relazione, ma al tempo stesso non si sta uscendo con qualcun altro.
Si sta bene insieme, c’è armonia, sembrerebbe quasi essere in coppia, ma manca ancora qualcosa.
Al proposito, Urban Dictionary alla voce situationship riporta:

A relationship that has no label on it.. like a friendship but more than a friendship but not quite a relationship.

che tradotto significa:
Un rapporto che non ha etichetta .. come una amicizia, ma più di una amicizia ma non abbastanza per essere una relazione.


Se quindi uscendo con i vostri amici vi chiedono dell'altra persona con cui vi vedono spesso e abbozzate, con un po' di imbarazzo, una risposta del tipo: "Non stiamo insieme. Ci frequentiamo, usciamo ma non siamo amici" significa che state vivendo una situationship.
Anzi, se ancora non lo sapevate, …

5 motivi per partecipare a una cena con sconosciuti

Ieri vi ha chiamato il vostro amico Marco: è single, Milano è la sua città ed è un assiduo frequentatore della Milano single.
Conosce i locali per single di Milano, partecipa a tutti gli eventi per single e ogni volta vi racconta di qualche nuova serata trascorsa in compagnia di altri amici single.

Anche ieri vi ha parlato di una cena cui andrà a breve. Sarà una sorta di "cena degli sconosciuti" dove i partecipanti non si conoscono e si incontrano per la prima volta proprio nel ristorante in cui si terrà l'evento.



Ma di cosa si tratta?

Le cene con sconosciuti sono un evento che con Vitadasingle organizziamo da anni.
I nostri eventi dinnerdate sono infatti appuntamenti a cena in cui i partecipanti hanno modo di conoscersi e socializzare.
Le location sono tra le migliori locali di Italia (tra questi troviamo anche il notissimo Twiga, locale di Flavio Briatore), in modo da dare la possibilità a tutti (single di Torino, single di Roma, single di Milano ecc...) di parteciparvi…

Le migliori domande da fare a uno speeddate

I nostri speeddate"6 Single x sei single" sono eventi per single durante i quali ogni partecipante ha 6 minuti di tempo per conoscere il single che gli si siede di fronte.
In un'unica serata si possono incontrare tante persone single, ma il tempo è (volutamente) limitato, proprio per spronare ogni partecipante a utilizzare nel migliore dei modi i minuti disponibili.

Cosa chiedere quindi per sfruttare al meglio il tempo a disposizione e catturare l'attenzione dell'interlocutore?



Attenzione: non è un'intervista! Quindi è difficile creare una scaletta delle migliori domande da fare a uno speeddate perché tutto dipenderà da come evolve la conversazione.

Per spezzare il ghiaccio, la prima domanda da fare è sicuramente il nome: può sembrare banale ma il nome è il nostro "bigliettino da visita" ed è ciò che attribuisce un'identità anche all'esterno.
Poi, come abbiamo detto, è un modo per avviare una conversazione, quindi anche solo rispondendo a una…