Passa ai contenuti principali

"I maschi sono così" l'ultimo libro di Maria Rita Parsi

All'ultimo Salone del Libro abbiamo assistito alla presentazione del nuovo libro di Maria Rita Parsi, “I maschi sono così”. L'autrice, che avevamo già intervistato qualche anno fa, ha scelto un titolo in apparenza divertente e anche irriverente: può sembrare una caricatura del genere maschile, la solita diatriba tra uomini e donne. In realtà non è nulla di tutto questo.

 I maschi sono così


La trama intreccia la storia di diverse donne alle prese con uomini complicati, iperpossessivi, traditori  o persino finti etero che nascondono in un matrimonio la loro omosessualità. Ma non lasciatevi ingannare: non è una lettura pensata per coppie, meglio ancora se in crisi.  Anzi, è un romanzo perfetto per noi single perché ci insegna a confrontarci con l'altro sesso, donna o uomo che sia, e a capirlo un po' di più.

Durante la presentazione l'autrice ha pronunciato questa frase: "la fragilità dei maschi deriva dalla separazione infantile dal grembo materno". E, se ci riflettiamo, è davvero una grande verità: perché gli uomini dovrebbero essere più forti delle donne? Tutti noi viviamo lo stesso trauma, quello di essere separati alla nascita dal grembo che ci ha protetto per nove mesi. Se davvero da qui nascono le nostre fragilità, non esiste distinzione tra uomini e donne. Il modello dell'uomo forte che non deve chiedere mai e della donna bisognosa di protezione non è altro che un retaggio culturale.

E infatti Maria Rita Parsi, attraverso la storia dei suoi personaggi, ci fa riflettere proprio su questo: sulla fragilità degli uomini e su quanto tutti noi siamo ancora radicati agli stereotipi che vogliono l'uomo sempre forte, sicuro di sé e determinato. Sono proprio questi stereotipi a creare aspettative errate nelle donne. Ne derivano, da parte di entrambi i sessi, comportamenti maldestri, meschini e talvolta violenti. Gli uomini lo fanno per celare le loro debolezze, le donne perché deluse dalla scoperta che “l'uomo tutto d'un pezzo” non esiste.

Così nascono liti e incomprensioni che affliggono tutti. E non pensiate che noi single siamo esenti da queste dinamiche: non serve essere in coppia per scontrarci con l'altro sesso. Se guardiamo bene il fulcro del libro sono le relazioni tra uomo e donna, intese in senso lato, non per forza all'interno di un rapporto sentimentale. Maria Rita Parsi affronta un problema che riguarda ogni relazione tra uomini e donne: professionale, sentimentale o anche solo di semplice conoscenza.
Insomma, nell'eterno gioco tra i sessi, non esistono né vinti e né vincitori ma solo interpretazioni errate che generano rabbia, manipolazioni e dinamiche poco sane. O anche situazioni limite in cui è la donna a nascondere le proprie debolezze perché, per dimostrare di non essere inferiore all'uomo, recita la parte della di wonder woman.

Per questo motivo “I maschi sono così” è una lettura che consigliamo, soprattutto a chi è single. Attraverso la sua esperienza come psicologa e psicoterapeuta, Maria Rita Parsi ci fornisce spunti di riflessione utili per colmare le distanze tra uomini e donne e comprendere meglio i nostri sbagli nei confronti dell'altro sesso. Perché, si sa, ogni persona single ha un ex ingombrante da digerire e proprio questa lettura potrebbe aiutarci a trovare delle risposte...

POST PIÚ POPOLARI:

Le migliori domande da fare a uno speeddate

I nostri speeddate"6 Single x sei single" sono eventi per single durante i quali ogni partecipante ha 6 minuti di tempo per conoscere il single che gli si siede di fronte.
In un'unica serata si possono incontrare tante persone single, ma il tempo è (volutamente) limitato, proprio per spronare ogni partecipante a utilizzare nel migliore dei modi i minuti disponibili.

Cosa chiedere quindi per sfruttare al meglio il tempo a disposizione e catturare l'attenzione dell'interlocutore?



Attenzione: non è un'intervista! Quindi è difficile creare una scaletta delle migliori domande da fare a uno speeddate perché tutto dipenderà da come evolve la conversazione.

Per spezzare il ghiaccio, la prima domanda da fare è sicuramente il nome: può sembrare banale ma il nome è il nostro "bigliettino da visita" ed è ciò che attribuisce un'identità anche all'esterno.
Poi, come abbiamo detto, è un modo per avviare una conversazione, quindi anche solo rispondendo a una…

5 errori da evitare in uno speeddate

Come ormai saprete, da sempre siamo molto attenti a monitorare l'andamento dei nostri eventi: in più, il nostro staff raccoglie continuamente feedback e suggerimenti parlando qua e là con i partecipanti.
Abbiamo così sentito (e visto) fare alcuni errori imperdonabili durante le nostre serate speeddate in Italia che ormai potremmo quasi scrivere un libro.



Ma ce ne sono alcuni che, purtroppo, sono particolarmente gravi.
Ecco quindi gli errori da non fare mai:

1 - Non prestare alcuna attenzione al proprio look
Questo è uno degli errori che commettono più spesso gli uomini. Alcuni proprio non ci pensano, altri ci pensano ma... si danno già la risposta da soli, pensando fra sé e sé: "Io sono così, se piaccio bene, altrimenti ne cerchino un altro".

Ricordate sempre che la prima impressione è quella che conta, non curare il proprio abbigliamento prima di uno speed-date è un gravissimo errore.


2 - Andare alla serata speeddate con un amico (o un'amica)
Questo è un errore che …

5 motivi per partecipare a una cena con sconosciuti

Ieri vi ha chiamato il vostro amico Marco: è single, Milano è la sua città ed è un assiduo frequentatore della Milano single.
Conosce i locali per single di Milano, partecipa a tutti gli eventi per single e ogni volta vi racconta di qualche nuova serata trascorsa in compagnia di altri amici single.

Anche ieri vi ha parlato di una cena cui andrà a breve. Sarà una sorta di "cena degli sconosciuti" dove i partecipanti non si conoscono e si incontrano per la prima volta proprio nel ristorante in cui si terrà l'evento.



Ma di cosa si tratta?

Le cene con sconosciuti sono un evento che con Vitadasingle organizziamo da anni.
I nostri eventi dinnerdate sono infatti appuntamenti a cena in cui i partecipanti hanno modo di conoscersi e socializzare.
Le location sono tra le migliori locali di Italia (tra questi troviamo anche il notissimo Twiga, locale di Flavio Briatore), in modo da dare la possibilità a tutti (single di Torino, single di Roma, single di Milano ecc...) di parteciparvi…