Passa ai contenuti principali

15 anni di Speed Dating in Italia!

Oggi siamo orgogliosi di festeggiare un traguardo quasi impensabile quando ai tempi avevamo deciso di proporre questo modo di socializzare: 15 anni di Speed Dating in Italia.

Sono infatti trascorsi ben 3 lustri dal lancio dello speed dating nella penisola, avvenuto nel 2003 in TV su RAI 2.

TUTTO INIZIA CON UNA MAIL DELLA RAI...
Qualche giorno prima di uno dei nostri appuntamenti speeddate a Torino, la RAI aveva saputo del nostro evento e la giornalista Francesca Apollonio ci contattò con questa email:

Chiediamo cortesemente di poter effettuare riprese televisive di un evento Speed date a Torino per la messa in onda del programma Excalibur. Grazie Distinti saluti


Semplice e diretta.
Wow... l'anteprima italiana assoluta sarebbe andata in onda in prima serata!

candelina 15 anni


La giornalista RAI si presentò quindi con la sua troupe presso il locale dove avevamo organizzato l'evento, per riprendere lo svolgimento della serata.
Oltre a descrivere come si svolgevano questi "appuntamenti veloci" intervistò anche alcuni single partecipanti, per il servizio che sarebbe poi andato in onda nei giorni seguenti.

... E FINIAMO IN ONDA IN PRIMA SERATA
Il giorno della trasmissione con grande stupore (e un pizzico di emozione, dobbiamo ammetterlo) si scoprì che gli ospiti del programma Excalibur condotto da Antonio Socci, ai tempi vicedirettore di RAI 2, erano il critico d'arte e scrittore Vittorio SGARBI, il sociologo Francesco ALBERONI, il conduttore televisivo Marco LIORNI (ai tempi inviato del programma televisivo "Grande Fratello"), la conduttrice tv Paola SALUZZI, il regista Pupi AVATI e la modella australiana Vanessa KELLY (un tocco di bellezza non guasta mai...).
Un gruppo di commentatori davvero variegato, che avrebbe analizzato quello che sarebbe poi diventato un metodo rivoluzionario per favorire la socializzazione tra le persone single.

Tra lo stupore degli ospiti in studio, andarono in onda le immagini della nostra serata speed date: un nuovo modo di incontrarsi tra single, all'apparenza davvero bizzarro, che proveniva dagli USA ma che avevamo leggermente modificato per le abitudini ed i gusti italiani.
Per i più curiosi abbiamo anche una pagina che racconta com'è nato lo Speed Dating (grazie, Yacoov Deyo!). Ecco il video di quella ormai storica trasmissione:




"NON FUNZIONERÀ MAI"
A dire il vero, terminato il servizio alcuni commentatori rimasero abbastanza perplessi da ciò che avevano appena visto: incalzato da Antonio Socci, conduttore della trasmissione, il sociologo Francesco Alberoni addirittura si spinse a dire che lo speed dating era "Una follia, non funzionerà mai".
La storia invece ha dimostrato che è andata diversamente e oggi, dopo oltre 500 "appuntamenti veloci" organizzati in questi anni in diverse città, il successo di questo social game anche in Italia è innegabile...

Per questo dobbiamo quindi ringraziare, di cuore, le decine di migliaia di single che hanno partecipato con entusiasmo ai nostri speeddate!

MA PERCHÈ LO SPEED DATE FUNZIONA ANCORA OGGI?
Quali sono i fattori che rendono questo format di socializzazione ancora attuale dopo così tanto tempo?
Perchè, nonostante i social e le app di matchmaking, lo speed dating suscita ancora tanto interesse?
In particolare abbiamo individuato 3 fattori, analizziamoli insieme:

LO SPEED DATING È VELOCE
Bella scoperta, lo dice anche il nome stesso! direte voi.
Certo, perchè in una società sempre più rapida e che ha sempre meno voglia di aspettare poter incontrare in modo facile e veloce un gruppo di persone tra le quali poter selezionare nuove interessanti conoscenze (e, perché no, anche magari incontrare l'anima gemella...) fa gola.
Niente perdite di tempo con le agenzie matrimonali, quindi.

LO SPEED DATING È DIVERTENTE

Chi non l'ha mai provato non può capirlo... partecipare a una serata di Speed Dating è un'esperienza piena di energia e di brio!
Trovarsi in una sala con tante persone sconosciute e cercare di socializzare con loro bloccherebbe la maggior parte delle persone, ma questo format con cambi di posto con cadenza di tempi preimpostata aiuta le persone a conoscersi.
Nessun imbarazzo anche per i più timidi, quindi.

LO SPEED DATING È FACILE
Per partecipare a uno Speed Dating non sono necessari particolari requisiti: basta essere maggiorenni e, ovviamente, single!
Un evento Speed Dating propone anche un drink (o un aperitivo) da sorseggiare tra una conversazione l'altra: è facile!
Molto più amichevole e soprattutto reale di chi pratica invece il Dating online...


PER CELEBRARE QUESTO TRAGUARDO ARRIVANO DUE EVENTI
Raggiunto questo traguardo, ci siamo chiesti: come potremmo festeggiare al meglio, se non organizzando un paio di eventi speciali per l'occasione? 
Domenica 18 marzo 2018 a Torino e la domenica seguente, 25 marzo, a Milano ci saranno quindi 2 grandi Speed Dating, eventi  "Anniversario" un po' diversi dal solito.
In quelle occasioni vogliamo infatti fare il nuovo record di partecipanti a uno speed dating.

Per l'occasione metteremo anche in palio 4 voucher "Vacanze single", per un totale di ben 300 Euro.
Verranno consegnati ai 2 uomini e alle 2 donne che riceveranno più preferenze.
;-)

Informatevi in tempo per partecipare all'Anniversario Speed Date Torino oppure all'Anniversario Speed Date Milano... i posti andranno a ruba!









POST PIÚ POPOLARI:

Essere single ai tempi del coronavirus

Quando sei single, hai più di 30 anni e in più magari vivi anche in una grande città ti senti quasi una divinità.
Puoi uscire quando vuoi, frequentare chi vuoi e quando vuoi, dormire fino a tardi dopo una festa dove hai potuto alzare il gomito senza che nessuno al tuo fianco ti rimproverasse, permetterti il lusso di pranzare alle 3 del pomeriggio della domenica guardando per l’ennesima volta le repliche della tua serie tv preferita, decidere di rimanere a leggere tutto il giorno sul letto a poltrire oppure alzarti alle 7 della domenica mattina per andare a far sport.

Quando sei single ai tempi del coronavirus, invece, la solitudine aumenta esponenzialmente.
E dopo qualche giorno di isolamento forzato in casa arriva un pensiero di invidia per gli amici che in questo momento invece sono in coppia (fino a poco tempo fa magari sbeffeggiati "perché non sai quanto è bello essere liberi") e si fa strada il bisogno del conforto di una persona accanto.



In questi giorni infatti tutto …

14 cose da fare restando a casa da soli

Sono giornate lunghe, a volte interminabili, quelle che stanno vivendo i single italiani in questo periodo storico di #iorestoacasa.
Per qualcuno magari la noia qualche volta fa capolino, alternandosi a momenti di timore o di sconforto.

Sembra infatti difficile spostare l’attenzione dall'emergenza sanitaria per il coronavirus e dal bombardamento di notizie drammatiche che arrivano a tutte le ore da tv, radio e giornali.
Ma ci sono molte cose che possiamo fare per scacciare via noia e brutti pensieri.
Quando si sta a casa per lungo tempo c'è infatti il rischio di annoiarsi un po’: bisogna però sempre ricordare che le cose da fare non mancano, quindi questo deve essere il punto di partenza della nostra strategia!

Mai cedere alla noia e alla tristezza, in nessuno caso: ci sono tantissime cose che si possono fare a casa.
Non bisogna assolutamente passare le giornate a fissare il soffitto chiedendosi cosa succederà: in questi momento storico bisogna rimanere a casa il più possibile,…

Supermercati per single tra leggende e verità

Sono passati 16 anni dal lancio di Vitadasingle.net eppure ancora oggi c'è chi sostiene che il supermercato è un luogo perfetto per incontrare l'anima gemella.
Forse perché incontri di questo tipo si fanno solo nei momenti più inaspettati. Oppure perché, tra una coda in cassa e uno scaffale difficile da raggiungere, le occasioni per iniziare una conversazione con altre persone non mancano.


Certo, bisogna essere intraprendenti: non tutti hanno il coraggio di fermare uno sconosciuto nel bel mezzo della corsia dei sughi per farsi aiutare a prendere l'ultima confezione di penne rigate rimaste in cima allo scaffale.

Però una cosa è certa: non avendo nessuno cui delegare l'incombenza della spesa, i single sono frequentatori di supermercati e le grandi catene di distribuzione se ne sono accorte.
Centri commerciali e ipermercati stanno diventando sempre più "formato single", adeguandosi quindi alle esigenze di chi vive da solo.
Basti pensare anche ai nuovi orari di ap…