Passa ai contenuti principali

5 errori da evitare in uno speeddate

Come ormai saprete, da sempre siamo molto attenti a monitorare l'andamento dei nostri eventi: in più, il nostro staff raccoglie continuamente feedback e suggerimenti parlando qua e là con i partecipanti.
Abbiamo così sentito (e visto) fare alcuni errori imperdonabili durante le nostre serate speeddate in Italia che ormai potremmo quasi scrivere un libro.

Errore


Ma ce ne sono alcuni che, purtroppo, sono particolarmente gravi.
Ecco quindi gli errori da non fare mai:

1 - Non prestare alcuna attenzione al proprio look
Questo è uno degli errori che commettono più spesso gli uomini. Alcuni proprio non ci pensano, altri ci pensano ma... si danno già la risposta da soli, pensando fra sé e sé: "Io sono così, se piaccio bene, altrimenti ne cerchino un altro".

Ricordate sempre che la prima impressione è quella che conta, non curare il proprio abbigliamento prima di uno speed-date è un gravissimo errore.


2 - Andare alla serata speeddate con un amico (o un'amica)
Questo è un errore che fanno più del 20% delle persone single che partecipano ai nostri speed-date.

Certo, non c'è niente di male a partecipare a uno speed dating insieme una compagnia sicura. Ma c'è un punto da tenere molto presente: l'amico (o l'amica) inevitabilmente vi condizioneranno, senza che ve ne rendiate conto.

Ad esempio potrebbero condizionarvi con l'orario: magari quella sera voi incontrate qualcuno di interessante e vorreste rimanere al locale per approfondire la conoscenza ma... il vostro amico o amica invece insiste perchè vuole assolutamente tornare a casa (e magari tra i due è proprio la persona che guida...).
In alcuni casi abbiamo addirittura notato l'amico o l'amica che invece stavano ironicamente condizionando la compilazione della scheda preferenze, criticando ad alta voce una persona e invitando l'amico/a a cancellare questa o quella preferenza già data.
Attenzione, quindi!

Errore cancellato


Si, lo sappiamo che qualcuno penserà "Possibile che una persona adulta si faccia condizionare?". È possibile, è possibile…
Quindi evitate questo errore: a un evento per single, se possibile, meglio partecipare da soli.


3 - Proiettare il proprio modo di vedere le cose
Parafrasando una famosa frase della PNL (programmazione neuro linguistica) che afferma "la mappa non è il territorio" spesso le persone si recano al'evento immaginando che anche gli altri avranno intenzione di vivere l'evento allo stesso modo.

Quindi chi va per divertirsi immagina che troverà tutte persone pronte a divertirsi, chi va a seriamente motivato per trovare l'anima gemella immagina che troverà tutte persone seriamente motivate a trovare l'anima gemella eccetera eccetera. Ma non è così!
Non esiste una realtà pienamente oggettiva e non è esatto supporre che gli altri colgano nello stesso istante le stesse informazioni che cogliamo noi e le elaborino nello stesso modo in cui le elaboriamo noi.
Tante teste, tante idee infatti.

Quindi: meglio partecipare senza preconcetti. Liberate la mente e lasciate che tutto quanto di buono vi potrà arrivare dalla serata speed-date possa arricchirvi come esperienza.


4 - Prenotare e poi non presentarsi all'evento
Questo è un errore che fanno alcune persone. Prenotano e poi dicono "Se non mi presento, cosa mai potrà succedere?".
A parte il fatto che magari proprio il posto di questo "educato" partecipante non era stato dato ad altri che volevano partecipare ma non hanno trovato più posto... è molto importante tener presente che teniamo traccia di tutte le prenotazioni andate "a buca".
Quindi attenzione: se si prenota la partecipazione ad un evento e non si annulla entro la scadenza richiesta si rischia purtroppo di finire in black list (e in futuro di non poter più partecipare...).


5 - Presentarsi al locale quasi di nascosto, oppure fare in modo che nessuno possa capire che si sta partecipando a una serata per single
Ehi... una serata speed-date non è una serata di agenti del controspionaggio!
Perché nascondersi?
Perché far finta di NON essere un partecipante allo Speed Dating e nascondere frettolosamente il numero che è stato appena dato per partecipare al gioco?

Siete nel locale per divertirsi in compagnia, per conoscere persone nuove, per passare un paio d'ore con tanti nuovi amici e amiche.
Tutto il resto sono solamente seghe mentali, che potrebbero rovinarvi l'esperienza...

POST PIÚ POPOLARI:

Situationship, neologismo per descrivere i rapporti incerti

Situationship.
Ne avete già sentito parlare?

È un nuovo termine inglese comparso sulla rivista Cosmopolitan in un articolo di Carina Hsieh in riferimento ai casi in cui non ci si trova in una relazione, ma al tempo stesso non si sta uscendo con qualcun altro.
Si sta bene insieme, c’è armonia, sembrerebbe quasi essere in coppia, ma manca ancora qualcosa.
Al proposito, Urban Dictionary alla voce situationship riporta:

A relationship that has no label on it.. like a friendship but more than a friendship but not quite a relationship.

che tradotto significa:
Un rapporto che non ha etichetta .. come una amicizia, ma più di una amicizia ma non abbastanza per essere una relazione.


Se quindi uscendo con i vostri amici vi chiedono dell'altra persona con cui vi vedono spesso e abbozzate, con un po' di imbarazzo, una risposta del tipo: "Non stiamo insieme. Ci frequentiamo, usciamo ma non siamo amici" significa che state vivendo una situationship.
Anzi, se ancora non lo sapevate, …

Essere single ai tempi del coronavirus

Quando sei single, hai più di 30 anni e in più magari vivi anche in una grande città ti senti quasi una divinità.
Puoi uscire quando vuoi, frequentare chi vuoi e quando vuoi, dormire fino a tardi dopo una festa dove hai potuto alzare il gomito senza che nessuno al tuo fianco ti rimproverasse, permetterti il lusso di pranzare alle 3 del pomeriggio della domenica guardando per l’ennesima volta le repliche della tua serie tv preferita, decidere di rimanere a leggere tutto il giorno sul letto a poltrire oppure alzarti alle 7 della domenica mattina per andare a far sport.

Quando sei single ai tempi del coronavirus, invece, la solitudine aumenta esponenzialmente.
E dopo qualche giorno di isolamento forzato in casa arriva un pensiero di invidia per gli amici che in questo momento invece sono in coppia (fino a poco tempo fa magari sbeffeggiati "perché non sai quanto è bello essere liberi") e si fa strada il bisogno del conforto di una persona accanto.



In questi giorni infatti tutto …

Le migliori auto per single che vivono in città

Si è da poco concluso il Salone dell'Auto di Torino e noi di Vitadasingle.net c'eravamo.
Abbiamo ammirato i bolidi esposti, siamo saliti a bordo di auto sportive e berline di lusso e abbiamo anche fatto un salto nel futuro, rapiti da prototipi dalle linee avveniristiche.
Ma sopratutto ci siamo chiesti: qual è l'auto per i single? 

Potendo sognare, una qualsiasi di quelle esposte al Parco del Valentino!
Tornando alla realtà, la risposta alla domanda qual è l'auto preferita dai single è sicuramente la Smart.

In poco più di 2 metri e mezzo (2,69 per essere precisi), la Smart ForTwo offre ogni comfort ed è ideale per spostarsi in città: si parcheggia ovunque e con il cambio automatico, anche per il single di Milano muoversi nel traffico diventa meno snervante.
Poi ha due posti comodi e finiture di qualità... insomma, l'eventuale secondo passeggero a bordo, non avrà nulla di che lamentarsi.

I single che cercano invece una vettura tuttofare, adatta ai viaggi e al traspo…