Passa ai contenuti principali

"Since Y2K", 16 anni nel mondo dei single

Era l'anno 2000, un numero che rimandava ai film di fantascienza e che spaventava per il fatidico millennium bug informatico che molti profetizzavano avrebbe mandato in blocco aeroporti e sistemi bancari.
Esattamente 19 anni prima Simon & Garfunkel avevano tenuto il loro più famoso concerto a Central Park, davanti a ben 500.000 spettatori e Pino Daniele un grande concerto in Piazza del Plebiscito a Napoli di fronte a duecentomila persone.
Due dei tormentoni musicali dell’estate 2000 erano Santana con Corazon Espinado e Jarabe de Palo con  Depende. Impossibile dimenticarli.
L'iPod per ascoltare musica non esisteva ancora, i cellulari avevano schermi in bianco e nero e la parola "smartphone" non era ancora così diffusa. Della rivoluzione iPhone neanche l'ombra.
Eppure a settembre di quell'anno iniziava con entusiasmo l'avventura di Vita da single, la "Guida per vivere meglio la condizione di single" un sito web dedicato ad una fascia della popolazione che, negli anni successivi, sarebbe numericamente cresciuta fino ad aquisire una importante consistenza nella percentuale delle famiglie italiane.
Molti single a quei tempi non avevano ancora un indirizzo email , altri non avevano un computer a casa ma solo in ufficio e alcuni, quando prenotavano per partecipare a uno dei nostri primi eventi, fornivano il numero fisso di casa perché ancora privi di cellulare.
Un altro mondo, quindi.

Oggi tutto è cambiato: sono ormai onnipresenti i social network, tentativo di violare la "regola dei 150", il numero di Dunbar che afferma che le dimensioni di una rete sociale in grado di sostenere relazioni stabili  sono limitate a circa 150 membri.
MySpace, Facebook & C. nel tempo ci hanno quindi affiancato, aiutandoci in un processo di miglioramento teso ad offrire sempre maggiore qualità ai single.
Pochi sanno invece che abbiamo una particolare predilezione per San Gennaro.
In Vitadasingle.net, pur essendo un progetto 100% torinese (città che, per tradizione, ha dato spesso i natali a progetti originali che nel tempo sono cresciuti), c'è infatti un particolare attaccamento per questo santo.
La data del 19 settembre, giorno del lancio ufficiale e del primo comunicato stampa ai media, non fu infatti scelta a caso.
Senza voler essere blasfemi e confrontare il sacro con il profano, "Vita da single" era un progetto che rappresentava un particolare momento di (ri)nascita e nessun miracolo come la liquifazione del sangue del santo amato dai napoletani lo poteva simboleggiare meglio.
Ringraziamo quindi San Gennaro per essere ancora qui e, soprattutto, ringraziamo voi perché continuate a seguirci negli eventi (con i festeggiamenti "Since Y2K" a Torino di ieri sono 923 finora organizzati) e anche attraverso questo blog.
Ci sono progetti anche per questa nuova stagione da poco iniziata: stiamo lavorando all'aggiornamento di alcuni format di eventi per single (il tempo passa e le esigenze delle persone single mutano) e alcune novità nello speeddate sono già state introdotte nelle scorse settimane, mentre nei prossimi mesi proporremo anche nuove modalità di socializzazione.

L'avventura, grazie anche a San Gennaro, continua...

16 anni di Vitadasingle

POST PIÚ POPOLARI:

L'anello dei single

E' ufficiale: Singelringen l'anello dei single è entrato a far parte del nostro mondo, stringendo una collaborazione con Singelringen . Si indossa sulla mano opposta rispetto alla fede nuziale ed in effetti il suo significato è simile a quello dell’anello simbolo del matrimonio. Simile, ma in qualche modo contrario.. Singelringen è portato sul dito anulare ma molti preferiscono indossarlo su altre dita o portato al collo infilato in una collana. Sbarca anche in Italia la ‘fede’ dei single, che già sta spopolando in diversi paesi europei, dalla nordica Svezia dove è nata, fino alla mediterranea Spagna. Se i fidanzati mostrano al mondo il loro status con l’anello di brillanti, chi ha moglie o marito ostenta la fede – hanno pensato gli ideatori -, perché chi è single non deve portare al dito il simbolo del suo essere sentimentalmente disimpegnato? Allora ecco che arriva l’anello, che da simbolo di fedeltà diventa simbolo di felicità e al tempo stesso di ‘apertura’. Apertura al

Le migliori auto per single che vivono in città

Si è da poco concluso il Salone dell'Auto di Torino e noi di Vitadasingle.net c'eravamo. Abbiamo ammirato i bolidi esposti, siamo saliti a bordo di auto sportive e berline di lusso e abbiamo anche fatto un salto nel futuro, rapiti da prototipi dalle linee avveniristiche. Ma sopratutto ci siamo chiesti: qual è l'auto per i single?  Potendo sognare, una qualsiasi di quelle esposte al Parco del Valentino! Tornando alla realtà, la risposta alla domanda qual è l'auto preferita dai single è sicuramente la Smart . In poco più di 2 metri e mezzo (2,69 per essere precisi), la Smart ForTwo offre ogni comfort ed è ideale per spostarsi in città: si parcheggia ovunque e con il cambio automatico, anche per il single di Milano muoversi nel traffico diventa meno snervante. Poi ha due posti comodi e finiture di qualità... insomma, l'eventuale secondo passeggero a bordo, non avrà nulla di che lamentarsi. I single che cercano invece una vettura tuttofare, adatta ai

6 motivi per cui dopo i 40 anni è importante avere amici

Di tutte le cose che la saggezza procura per ottenere un'esistenza felice, la più grande è l'amicizia.  Epicuro Se già Epicuro, vissuto tra il III e IV secolo a.C., parlava in questo modo dell'amicizia, un motivo ci sarà! Gli amici sono un bene prezioso che spesso ci salva nei momenti più bui. Apprezzare i vantaggi delle propria vita da single e imparare a stare bene con sé stessi e anche con gli altri può richiedere del tempo e ci sono delle fasi della vita in cui un legame di amicizia può aiutare a superare periodi più difficili. Le famose telefonate all'amica (o dell'amica) alle 4 di notte, quando si è in crisi e si cerca di superare una storia finita non sono leggende metropolitane! Gli amici veri sono proprio quelli che stanno vicini in questi momenti. Ma gli amici non servono solo nei momenti bui, sono anche le persone con cui condividere il tempo libero , le uscite e le ore più divertenti della nostra vita da single. Lo si può fare con gli am