Passa ai contenuti principali

Tinder introduce Boost per aumentare le possibilità di incontro

Far incontrare nuove persone online, questa è l'idea con cui era nata l'app Tinder.
Stiamo quindi parlando, in un certo senso, di una versione speculare rispetto a ciò che rappresenta Vitadasingle.net e gli eventi per single in genere.
Per gli amanti degli incontri online (e di Facebook) Tinder proponeva infatti un modo semplice per conoscere persone vicine, facendole poi eventualmente incontrare offline, nel mondo reale.
Nessuno staff, nessuna selezione delle persone... semplicemente un "SI" o un "NO", quasi una mega vetrina di esseri umaniin esposizione.

Dating online con Tinder


L'algoritmo di selezione dei profili Tinder era automatico, ma da qualche giorno è disponibile una nuova opzione (chiamata "Boost") che consente ad un utente di rendere il suo profilo più visibile rispetto a quello degli altri per 30 minuti ed avere quindi più possibilità di essere selezionato per un eventuale incontro.
Questa funzionalità (a pagamento) permetterà di avere più visualizzazioni e più possibilità di incontri e, secondo Tinder, aumenterebbe le probabilità di un si-match fino a 10 volte.
L’aggiornamento è attualmente in test in Australia e dovrebbe arrivare poi nel resto del mondo se i risultati saranno positivi.

Ma è davvero un modo per rendere davvero più efficace un profilo o, più semplicemente, una astuta mossa commerciale?
C’è infatti un dubbio di fondo: cosa succederebbe se tutti decidessero di pagare per guadagnarsi la prima posizione? Lo sa bene Google, che con AdWords ha letteralmente costruito la propria fortuna!
Indiscrezioni confermerebbero però che "Boost" avrà un costo piuttosto elevato per scoraggiarne l'uso da parte di troppi utenti e che chi possiede già un abbonamento avrà in regalo un solo Boost a settimana.
Insomma, un modo per risparmiare tempo (ottimizzarlo, in realtà) pagando per assicurarsi che il proprio profilo sia più facilmente ‘trovabile’, perché posizionato nella parte superiore dello schermo degli smartphone altrui.
Chissà se davvero i single saranno pronti a pagare per avere più visibilità nel mondo virtuale di Facebook/Tinder...


POST PIÚ POPOLARI:

Buon Natale a chi è single!

Cari amici ed amiche single,
eccoci a Natale, festività che regala a tutti noi l'opportunità di fermarsi a riflettere.
Alle prese con la frenesia per il digitale, la nostra società pare stia sempre più smarrendo il senso dello stare insieme, quello più vero e genuino.

Molti oggi, infatti, vivono sempre più online: PC, smartphone, Facebook, Whatsapp, Instagram ecc...
Stiamo vivendo nell'era della "comunicazione globale & totale", con persone che non perdono l'occasione di postare la foto del piatto che stanno mangiando, o della strada che stanno percorrendo; tutto solamente alla ricerca di un "MI PIACE". Ma, per paradosso, tutto questo non fa che aumentare la difficoltà di comunicare!
Basta buttare l'occhio su una tavolata di un ristorante, o in una spiaggia: potrete spesso notare persone che, pur fisicamente nello stesso luogo, sono con la testa altrove a vivere in un mondo virtuale.

Dalla mancanza di una comunicazione vera deriva, però, una sens…

Le migliori domande da fare a uno speeddate

I nostri speeddate"6 Single x sei single" sono eventi per single durante i quali ogni partecipante ha 6 minuti di tempo per conoscere il single che gli si siede di fronte.
In un'unica serata si possono incontrare tante persone single, ma il tempo è (volutamente) limitato, proprio per spronare ogni partecipante a utilizzare nel migliore dei modi i minuti disponibili.

Cosa chiedere quindi per sfruttare al meglio il tempo a disposizione e catturare l'attenzione dell'interlocutore?



Attenzione: non è un'intervista! Quindi è difficile creare una scaletta delle migliori domande da fare a uno speeddate perché tutto dipenderà da come evolve la conversazione.

Per spezzare il ghiaccio, la prima domanda da fare è sicuramente il nome: può sembrare banale ma il nome è il nostro "bigliettino da visita" ed è ciò che attribuisce un'identità anche all'esterno.
Poi, come abbiamo detto, è un modo per avviare una conversazione, quindi anche solo rispondendo a una…

4 cose da non fare dopo un evento per single

Talvolta chi partecipa ai nostri eventi per single si fa prendere dall'entusiasmo e finisce per commettere alcuni errori.
Vediamo quali sono gli errori che vi consigliamo di evitare:


PRIMO ERRORE - Attaccarsi ad una persona e non mollarla più
Avete avuto il contatto di una persona durante la serata?
Oppure avete avuto un match magari il suo indirizzo e-mail?
Fantastico, allora cercate di non stressarla...!

Stiamo parlando di eventi per single, persone adulte che hanno il loro carattere e le loro abitudini.
Iniziare a pressare una persona con molte richieste, messaggi e magari telefonate spesso ha l'effetto opposto: riuscite ad allontanarla, anziché avvicinarla a voi.



SECONDO ERRORE - Cercare di recuperare il maggior numero di contatti dall'evento
Alcuni single hanno l'abitudine di affannarsi a cercare di recuperare il maggior numero di contatti possibili. Finito l'evento, presi dall'entusiasmo, provano ad aprire un gruppo WhatsApp cercando di coinvolgere il maggior …