Passa ai contenuti principali

Il dating online funziona davvero?

Come molti di voi sanno (e come è facilmente immaginabile...) non siamo grandi fan del dating online: è il rovescio della medaglia, ma è comunque un mondo che osserviamo, analizziamo e studiamo attentamente tutti i giorni, con grande interesse.
Anche lo stesso Facebook ha da poco introdotto Discover People, strizzando l'occhiolino al mondo degli incontri sul web.

Alcuni ricercatori tempo fa hanno condotto una ricerca sul dating online e sul tasso di conversione (ROI) a lungo termine; i risultati che ne sono seguiti lasciano da pensare.

IL DATING ONLINE HA PERCENTUALI MOLTO BASSE DI SUCCESSO
I risultati della ricerca sono stati sorprendenti: nonostante gli sforzi profusi dalle aziende che si occupano del matchmaking online per aumentare le possibilità di incontrisolamente lo 0.3% degli incontri online avrebbe successo e può sfociare in una relazione che duri almeno 6 mesi.


Dating online

Le persone che si incontrano in modo tradizionale (tramite eventi per single - e su questo potremmo raccontare migliaia di storie - oppure tramite amici, sul lavoro, a scuola ecc.) hanno invece il 29% di possibilità di far durare la relazione più di 6 mesi. Ciò significa che le relazioni che iniziano con un contatto dal vivo tendono ad avere più possibilità di successo.

I ricercatori hanno quindi concluso che le relazioni che nascono online fallirebbero più spesso delle altre perché sul web le persone sono più propense a mentire, sia nel profilo che durante le comunicazioni (chat, email, sms ecc..)..
A causa di queste bugie, si arriva a costruire una persona immaginaria che non corrisponde alla realtà di quanto scritto, con inevitabile delusione delle aspettative: seguendo i consigli per realizzare un buon profilo chiunque infatti può migliorare la propria immagine.
E' vero però che anche  le persone che incontriamo in modo tradizionale potrebbero mentire: tutti infatti abbiamo ascoltato storie di persone con una doppia vita.
Sono episodi che accadono, ma sicuramente in percentuale minore rispetto a quanto accade online.
Inoltre le relazioni online avrebbero più possibilità di fallire perché generano aspettative troppo alte.
Chi si da appuntamento online tende a vedere se stesso più desiderabile rispetto a ciò che in realtà è agli occhi degli altri. Le persone sono naturalmente attratte da chi è bello fisicamente e rimangono spesso deluse da chi non corrisponde alle aspettative quando ci si trova poi faccia a faccia.

Con queste premesse, ci si chiede: perché chi è single ricorre al dating online?

Probabilmente perchè anche se il dating online ha molti inconvenienti, ha alcuni vantaggi.
Lo smartphone si è ormai infilato nelle nostre vite e sono molte le app per il dating online che promettono nuovi incontri.
Sul web si possono contattare centinaia di migliaia di single in qualsiasi momento; poichè si possono incontrare molte persone e più velocemente, si potrebbero ottenere più appuntamenti (la famosa "pesca a strascico").

Inoltre chi cerca incontri online sarebbe più propenso a sposarsi rispetto alle persone che si incontrano in modo tradizionale.
Su questo però abbiamo qualche dubbio: dopo aver provato centinaia di volte a trovare un partner ideale, chi garantisce a un single che quando troverà l'anima gemella la sposerà e che il loro matrimonio avrà più possibilità di successo rispetto agli incontri tradizionali?

POST PIÚ POPOLARI:

L'anello dei single

E' ufficiale: Singelringen l'anello dei single è entrato a far parte del nostro mondo, stringendo una collaborazione con Singelringen.
Si indossa sulla mano opposta rispetto alla fede nuziale ed in effetti il suo significato è simile a quello dell’anello simbolo del matrimonio. Simile, ma in qualche modo contrario.. Singelringen è portato sul dito anulare ma molti preferiscono indossarlo su altre dita o portato al collo infilato in una collana. Sbarca anche in Italia la ‘fede’ dei single, che già sta spopolando in diversi paesi europei, dalla nordica Svezia dove è nata, fino alla mediterranea Spagna.
Se i fidanzati mostrano al mondo il loro status con l’anello di brillanti, chi ha moglie o marito ostenta la fede – hanno pensato gli ideatori -, perché chi è single non deve portare al dito il simbolo del suo essere sentimentalmente disimpegnato? Allora ecco che arriva l’anello, che da simbolo di fedeltà diventa simbolo di felicità e al tempo stesso di ‘apertura’. Apertura al mo…

Super Like: ecco perchè non funziona

Da un po' di tempo nel panorama di siti dedicati ai single in Italia c'è un grande affannarsi a farsi notare per emergere dal gruppo.
I tentativi sono i più disparati: da fiocchi colorati sul carrello della spesa a cene per single dove i partecipanti non trovano nessuno a gestire l'evento, fino ad arrivare a foto di gruppi di single in vacanza dove, come specchietto per allodole, vengono coinvolti anche ignari passanti per fare numero e far sembrare il gruppo di single più grande.
Tutto sembrerebbe far brodo, insomma.

La app di incontri Tinder in confronto con gli eventi per single è invece diventata famosa (soprattutto negli Stati Uniti) anche perchè le ragazze che lo utilizzano sono state etichettate “tinderslut”, a indicare il fatto che sono molto facili.
Ora, dopo che Tinder già tempo fa aveva lanciato il suo Super Like, nei giorni scorsi alcuni "geni" italici hanno pensato di adottarlo anche negli eventi per single.



Analizziamo l'idea, spiegando innanzit…

Le migliori auto per single che vivono in città

Si è da poco concluso il Salone dell'Auto di Torino e noi di Vitadasingle.net c'eravamo.
Abbiamo ammirato i bolidi esposti, siamo saliti a bordo di auto sportive e berline di lusso e abbiamo anche fatto un salto nel futuro, rapiti da prototipi dalle linee avveniristiche.
Ma sopratutto ci siamo chiesti: qual è l'auto per i single? 

Potendo sognare, una qualsiasi di quelle esposte al Parco del Valentino!
Tornando alla realtà, la risposta alla domanda qual è l'auto preferita dai single è sicuramente la Smart.

In poco più di 2 metri e mezzo (2,69 per essere precisi), la Smart ForTwo offre ogni comfort ed è ideale per spostarsi in città: si parcheggia ovunque e con il cambio automatico, anche per il single di Milano muoversi nel traffico diventa meno snervante.
Poi ha due posti comodi e finiture di qualità... insomma, l'eventuale secondo passeggero a bordo, non avrà nulla di che lamentarsi.

I single che cercano invece una vettura tuttofare, adatta ai viaggi e al traspo…