Passa ai contenuti principali

6 tipi di donne single da evitare

Cara donna single, questo articolo è dedicato agli uomini. Se vuoi leggerlo lo fai quindi a tuo rischio e pericolo, perché magari potresti riconoscerti in una di queste tipologie.
Non preoccuparti però, perché presto ne pubblicheremo uno analogo con la lista degli uomini single da evitare!

PREMESSA
Questo articolo si rivolge principalmente agli uomini single che sorrideranno scorrendo l'elenco di alcune delle tipologie di donne che illustriamo sotto. È un modo simpatico e ironico di fare un riassunto dei tipi di donne single con cui in genere è preferibile non approfondire troppo la conoscenza...

Ecco i 6 tipi di donne single che è meglio evitare:

6 tipi di donne single da evitare


La gattamorta
È molto furba: prima conquista la preda ignara facendo leva sul tuo istinto di protezione, dimostrandosi fragile e bisognosa di aiuto.
Conquistato il cuore della vittima cercherà con ogni mezzo (lecito e illecito) di trasformarti in un fedele e obbediente servitore: la vedrai trasformarsi da agnellino in leone che sfodera i suoi artigli, esibendosi in pretese sempre più assurde e adottando comportamenti degni di un aguzzino psicologico.

La perfettina
Capelli impeccabili, gonna borsa scarpe e braccialetti in tinta, trucco magistralmente applicato da far invidia alle attrici di Hollywood. Non va nei locali che conoscono tutti, ma cerca sempre quello più costoso, quello più chic e alla moda, per farsi immediatamente un selfie da pubblicare su Instagram, a caccia di like dai suoi follower.
Solitamente vive come fosse all'interno di in un set fotografico perenne e non smette di vantarsi degli oggetti che la circondano su tutti i social esistenti al mondo.
Vive ricercando perennemente una immagine di superficialità perfetta, per stimolare l'invidia altrui.

La gold digger
Perennemente impegnata con il suo scanner a identificare uomini facoltosi, è quella che si dice in gergo "una donna che vuole accasarsi".
Facoltosi = IN. Normali= OUT.
Al primo incontro vi scruterà silenziosamente ma inesorabilmente, alla ricerca di qualsiasi minimo indizio che possa rivelare il vostro status economico.
Se fate cadere con nonchalance il portachiavi McLaren, o usate una carta di credito black per pagare... bingo! Da quel momento in poi i suoi occhi brilleranno di una luce nuova.
Riassumendo: se riuscirete a passare i test potrà (e continuerà ad) essere vostra, a condizione che siate disponibili a soddisfare ogni suo desiderio nella sua arrampicata sociale: dal weekend a Cortina alla borsa griffata, dalla settimana in Costa Azzurra in yacht super lusso alla serata no limit al casino di Lugano.

La manager
Tra i 35 e 45 anni, sempre super impegnata, vive costantemente attaccata allo smartphone aziendale in attesa del report via mail o degli ultimi KPI.
Dorme poco, spesso lavora al sabato e talvolta anche la domenica (giustificandosi con un "Non capisci che sono la responsabile di tutto?") trasformandoti al pari di un giocattolo che deve adeguarsi al suo Google Calendar o ai suoi time slot, da usare per soddisfare le sue voglie (se, e quando, le verranno).
Vestita bene ma mai vistosa, sempre professionalmente presentabile come stesse per iniziare una riunione o una call su Zoom, sempre occupatissima. La sua deformazione professionale tenderà a valutare la relazione con un uomo con glaciale mentalità manageriale.

La mamma
Cari uomini, questa donna single vi farà sentire come un bambino in procinto di partire per la gita scolastica.
"Hai mangiato", "Ti sei riposato?" "Cosa vuoi che ti prepari per cena?" sono le sue domande tipiche, sparate a raffica durante la giornata.
Invia messaggini a ogni minuto del giorno e della notte, anche appena usciti di casa per sapere se sei arrivato sano e salvo nonostante le rispettive abitazioni distano solo 200 m a piedi.
Vive perennemente in preoccupazione per la cena e fa continue chiamate, vocali o messaggi per sapere “come stai”.
A meno che non stiate cercando una colf o una badante non pensateci neanche a iniziare una convivenza, verreste totalmente soffocati dalle sue attenzioni.

La donna maschio
Tuta, scarpe da ginnastica perennemente ai piedi, vocabolario talvolta degno del più virile scaricatore di porto, trucco quasi assente (spesso come le buone maniere), capelli in genere corti, o legati.
Pare che in questo tipo di donna la femminilità sia scappata a gambe levate quando veniva allattata. E non vi ha più fatto ritorno.
Se vi piace camminare mano nella mano con un maschiaccio o dormire assieme a un compagno di bevute, questa è la donna che fa per voi. Ubriachezza molesta garantita.

POST PIÚ POPOLARI:

6 tipi di uomini single da evitare

Sono tanti i tipi di uomini single in cui una donna può incappare nella sua vita, alla ricerca di una relazione. Ma ce ne sono alcuni che sono più tossici, rischiosi o che finiscono per rivelarsi solamente una strada senza uscita rispetto ad altri uomini. Vediamo quali le 6 tipologie di uomini single che è meglio evitare: 1 - L'uomo violento Uomo violento? Fuggire subito! Se l'uomo che stai pensando di frequentare ha atteggiamenti di rabbia eccessiva, gelosia semi patologica e modi bruschi e poco rispettosi (nei tuoi confronti o anche nei confronti degli altri), prima di subire violenza fisica devi prendere atto della sua personalità e con lucidità uscire immediatamente dalla frequentazione o relazione.  2 -L'uomo (apparentemente) perfetto Proprio perché l'uomo perfetto non esiste (l'avevi capito, vero?), devi diffidare dagli uomini che cercano di essere perfetti a tutti i costi, perché è probabile che stiano fingendo. Spesso chi sembra essere l'uomo ideale si

Le 3 bugie più usate da chi frequenta app e siti di incontri online

Il mondo degli incontri online, si sa, è variegato: è un mondo molto frequentato ma assai particolare, ricco di luci (poche) e di ombre (tante). Oggi vi vogliamo spiegare quali sono le 3 bugie che più ripetutamente vengono dette da uomini e donne iscritti a siti e app di incontri. LE 3 BUGIE PIÙ USATE SU APP E SITI DI INCONTRI 1 - Il reddito Se vi prendete la briga di fare un giro in un app come Tinder o come Badoo, o in un sito come Meetic,  resterete sicuramente sorpresi dal fatto che da quelle parti gli uomini sono quasi tutti imprenditori e le donne quasi tutte in carriera. Di persone che nei profili, o durante la chat, scrivono di svolgere un lavoro normale e, di conseguenza, avere uno stipendio normale ce ne sono poche. Ma dove sono finite, viene da chiedersi? Probabilmente questa bugia viene più utilizzata da chi vuole fare colpo : queste persone infatti immaginano che se una donna legge nel profilo dell'uomo che la sta contattando che fa l'impiegato, anziché il direttor

L'anello dei single

E' ufficiale: Singelringen l'anello dei single è entrato a far parte del nostro mondo, stringendo una collaborazione con Singelringen . Si indossa sulla mano opposta rispetto alla fede nuziale ed in effetti il suo significato è simile a quello dell’anello simbolo del matrimonio. Simile, ma in qualche modo contrario.. Singelringen è portato sul dito anulare ma molti preferiscono indossarlo su altre dita o portato al collo infilato in una collana. Sbarca anche in Italia la ‘fede’ dei single, che già sta spopolando in diversi paesi europei, dalla nordica Svezia dove è nata, fino alla mediterranea Spagna. Se i fidanzati mostrano al mondo il loro status con l’anello di brillanti, chi ha moglie o marito ostenta la fede – hanno pensato gli ideatori -, perché chi è single non deve portare al dito il simbolo del suo essere sentimentalmente disimpegnato? Allora ecco che arriva l’anello, che da simbolo di fedeltà diventa simbolo di felicità e al tempo stesso di ‘apertura’. Apertura al

Yuka l'app che dovresti usare sempre

Ogni giorno, quando andiamo a fare la spesa, siamo bombardati da migliaia di prodotti. Basta infatti passare negli scaffali del supermercato, per vedere decine di confezioni quasi identiche che lottano tenacemente per la nostra attenzione (e per il nostro portafoglio): molti tipi diversi di fette biscottate, crackers per non parlare poi delle innumerevoli di marche di riso, pasta, formaggi e surgelati. Tutto questo non fa che alimentare il dubbio in noi consumatori. Esiste infatti anche una regola del marketing (usata molto da Steve Jobs) che afferma che quando le persone hanno più 3 possibili scelte non riescono a decidere. Vi è mai capitato infatti di trovarvi di fronte a decine di barattoli di marmellata e non riuscire a capire quella che fa per voi? Oppure vedere sugli scaffali del banco frigo del supermercato innumerevoli tipi di mozzarella, che all'apparenza sembrano tutti uguali? Come decidere qual è il prodotto migliore, non solo per il palato ma soprattutto per la nostra s